Perché le porte scorrevoli sono così apprezzate

Interior designer e architetti dimostrano di apprezzare in modo particolare le porte scorrevoli, non solo per la loro eleganza ma anche per la loro capacità di ridurre al minimo gli ingombri e di ottimizzare gli spazi. Ma quali sono gli aspetti che meritano di essere presi in considerazione in vista di un acquisto? Lo vediamo insieme a Gioma srl, esperti di porte interne a Gorizia. Molto dipende dal materiale di composizione: le porte scorrevoli in vetro, per esempio, hanno un peso lievemente superiore rispetto a quello delle porte normali. Proprio per questo motivo è consigliabile verificare il peso del pannello complessivo, tenendo conto anche degli accessori e della maniglia, in modo che lo si possa confrontare con il carico ottimale del carrello scorrevole, che in media si aggira attorno ai 100 chili.

Uno dei pregi delle porte scorrevoli va individuato nel gradevole impatto estetico che esse garantiscono ai contesti in cui vengono inseriti. Anche per questa ragione vale la pena di pensare all’impiego di decorazioni ad hoc. Per quanto le porte nude nella loro purezza siano pulite ed essenziali, quelle decorate sono più accattivanti e pratiche, specialmente se si parla di porte in vetro. Le grafiche satinate costituiscono, a tal proposito, un’ottima scelta, ed evitano che qualcuno un po’ troppo distratto vada a sbattere contro la porta chiusa.

Sono molteplici gli ambienti in cui le porte scorrevoli riescono a dare il meglio di sé: specialmente nella zona giorno permettono di separare i locali e al tempo stesso di unirli, a seconda dell’obiettivo che si intende raggiungerle. Le porte scorrevoli in vetro possono essere adoperate come elemento di separazione in un salone di grandi dimensioni, oppure dividere la cucina dalla sala da pranzo. Anche nel momento in cui le ante rimangono chiuse, la sensazione dell’ampiezza degli spazi non viene in alcun modo compromessa, e lo stesso dicasi per il passaggio di luce. D’altro canto, non si ha a che fare con le conseguenze negative che potrebbero derivare da un ambiente unico molto vasto, che sarebbe difficile da gestire.

Un altro contesto in cui le porte scorrevoli danno il meglio di sé è quello degli uffici di alta rappresentanza, come dimostrano i trend che provengono dal Nord Europa: nei Paesi vicini al Polo Nord, infatti, durante i mesi invernali la luce è un bene decisamente prezioso, ed è per questo che ogni dettaglio dell’home design è finalizzato a valorizzarla e a sfruttarla il più possibile. In ambito finanziario e legale, gli uffici con porte scorrevoli in vetro trasmettono una sensazione di grande trasparenza, anche in senso metaforico, e dunque di affidabilità.

Ecco alcuni consigli per acquistare i vasi per florovivaismo senza commettere errori

Grazie alla loro duttilità, i vasi per florovivaismo sono molto apprezzati non solo dai vivai ma da tutti coloro che amano la precisione. Infatti possono essere collocati ovunque, nei giardini, sulle terrazze del proprio appartamento e a quasi tutte le latitudini del nostro Bel Paese, tranne rare eccezioni.

 

Perchè destano così tanto successo i vasi per florovivaismo?

La risposta è molto semplice: i vasi per florovivaismo sono realizzati con materiale molto resistente e durevole nel tempo e oltre a queste caratteristiche peculiari, hanno l’indiscusso vantaggio di essere versatili per ogni tipologia di pianta e fiore da giardino che si rispetti, naturalmente non mancano eccezioni, ma si tratta di casi molto rari.

 

Fatte queste doverose premesse, vediamo quali sono i fattori da tenere in considerazione per acquistare correttamente i vasi per florovivaismo.

 

1. Dimensione

Il primo fattore su cui focalizzarsi è la dimensione del vaso. Ne esistono di piccoli, medie e grandi dimensioni. Per poter scegliere quello che meglio rispecchia le proprie esigenze bisogna in primis capire il tipo di pianta o di fiore che andrà introdotto al suo interno. Perchè? E’ semplice: un vaso troppo grande potrebbe provocare grandi sprechi idrici, al contrario, uno troppo piccolo, potrebbe far soffrire le piante e di conseguenza la sua crescita rischierebbe di bloccarsi.

 

Pertanto, il consiglio in questo caso è partire dapprima da un vaso medio e poi mano a mano, quando la pianta crescerà, effettuare il rinvaso, optando questa volta per un vaso dalle grandi dimensioni.

Se invece l’intento è quello di voler partire con il piede giusto allora in tal caso è bene chiedere informazioni al fiorista in merito alla pianta da voler coltivare, anche perché non è detto che un vegetale alto o piuttosto grande abbia bisogno di vasi altrettanto imponenti.

 

2. Drenaggio

Ogni contenitore deve avere alla base uno o più fori per il drenaggio. Questa è una regola valida per tutti i vasi per florovivaismo. La finalità è quella di far fuoriuscire l’acqua in eccesso, altrimenti il ristagno idrico provoca la morte della pianta.

 

3. Scelta dei materiali

Quale materiale bisogna prediligere tra i tanti presenti sul mercato? In effetti la scelta è vasta e ampia. Un criterio per scegliere è di sicuro il design, ma bisogna concentrarsi altresì sulla funzionalità e sulla praticità.

Solitamente molti optano per quelli in plastica perché sono molto economici e al contempo stesso garantiscono resistenza e robustezza. Tuttavia si può optare anche per altre tipologie di materiali, come la fibra di vetro, ghisa, grés, ceramica.

Comprare antiquariato online: quando tradizione e innovazione si incontrano

Che cos'è l'antiquariato

Col termine "antiquariato" si intende indicare tutte le attività di ricerca, conservazione e commercio di opere d'arte, mobili, quadri, libri e gioielli risalenti ad epoche precedenti. Un pezzo d'antiquariato deve essere un oggetto di valore per le sue caratteristiche che lo rendono unico, sia in relazione al valore intrinseco che alla sua rarità.

Di solito sono frammenti della storia, a cui si riferiscono l'aspetto, lo stile ed altre caratteristiche che, nel complesso, contribuiscono a definire la tipicità dell'oggetto ed a collocarlo in un determinato periodo di tempo. Le modalità tramite cui è possibile acquistare articoli di questo tipo sono differenti: oltre ai negozi, ai mercati e alle aste, chi è interessato può comprare antiquariato on-line, tramite siti web dedicati a tale attività.

La differenza fondamentale tra un oggetto antico ed uno vecchio sta nel valore e nell'unicità, due caratteristiche che sono tipiche soltanto di articoli di pregio; il valore, a sua volta, è determinato dalle richieste di mercato.

Approcci al mondo dell'antiquariato

Il mercato dell'antiquariato comprende i due grandi settori del collezionismo e dell'investimento; in entrambi i casi alla base dell'interesse per i pezzi antichi deve esserci una reale passione per tale attività.

Infatti chi si approccia a questa multiforme realtà deve venire spinto a documentarsi sui vari aspetti che la caratterizzano, sia per desiderio di conoscenza, sia per volontà di non incorrere in falsari. Il collezionista di solito raccoglie opere antiche per un appagamento personale, che lo spinge a circondarsi di pezzi di antiquariato, come una pregiata credenza antica oppure un raro scrittoio antico, in grado di valorizzare la propria abitazione.

Chi considera gli oggetti antichi come beni su cui investire, è spinto dalla ricerca di pezzi unici di grande valore; il settore dell'antiquariato è attualmente uno dei più dinamici e redditizi del mercato ed i vari oggetti da collezione sono fonte di sicuro investimento.
Infatti, con il passare del tempo, le opere di questo genere vengono costantemente rivalutate, con una media del 5% ogni anno, contribuendo all'incentivazione dei loro tassi di crescita economica.

Come acquistare antiquariato

Il criterio fondamentale per acquistare pezzi d'antiquariato è quello del proprio gusto personale poiché non c'è nulla di peggio che ritrovarsi circondati da oggetti che non piacciono, acquistati unicamente per scopo d'investimento. I negozi d'antiquariato sono numerosissimi; in alcune città esistono addirittura strade dedicate a tale attività.
Ad esempio l'antiquariato Roma ha sede nella storica via dei Coronari, sede dei principali e più rinomati esercizi commerciali.

Attualmente una possibilità estremamente diffusa è quella di comprare antiquariato on-line, una scelta molto vantaggiosa in quanto consente di documentarsi scrupolosamente sia sui pezzi che interessano, sia sull'affidabilità del venditore.
Tramite la consultazione dei giudizi rilasciati dagli acquirenti è infatti possibile venire a conoscenza delle caratteristiche delle aziende presenti sul web che operano in questo settore.

Le grandi case d'asta italiane, già da qualche tempo, sono presenti on-line con pezzi di grande valore che, tra l'altro, vengono mostrati al pubblico senza la necessità di particolari precauzioni. Anche il commercio di oggetti d'antiquariato di minore pregio trova larga diffusione su internet, evolvendosi e perfezionandosi in relazione alle esigenze degli appassionati.

Accedere al web rende possibile il superamento di due grandi limitazioni: la perdita di tempo necessaria per visitare i vari negozi d'antiquariato e la distanza che separa il potenziale acquirente dagli stessi esercizi commerciali.

In questo senso si può dire che comprare antiquariato on-line rappresenta il tipico esempio di un proficuo incontro tra tradizione ed innovazione, contribuendo a semplificare notevolmente l'approccio al settore commerciale.

Un numero sempre maggiore di show-room propone la propria vetrina on-line, allo scopo di esporre anche i pezzi più pregiati, sempre corredati di ampia documentazione fotografica e di informazioni dettagliate.

Vengono spesso messi a disposizione degli utenti dei tour virtuali delle esposizioni, realizzati mediante la combinazione tra immagini e video, per offrire alla clientela la possibilità di valutare non soltanto le caratteristiche del pezzo interessato, ma anche la sua ambientazione.

La vendita on-line di oggetti d'antiquariato offre dunque un valore aggiunto che il commerciante mette a disposizione dell'acquirente, che è così in grado di confrontare (comodamente da casa propria) caratteristiche e prezzi con altri pezzi presenti sul web.

Il potenziale compratore ha inoltre l'opportunità di valutare attentamente il proprio acquisto, senza limiti di tempo, effettuando numerose ricerche comodamente da remoto ed esaminando ogni dettaglio tramite l'alta risoluzione delle attuali tecnologie informatiche.

Poter valutare le credenziali del venditore, la sua esperienza nel settore, la sua affidabilità e la reale esistenza di un negozio fisico rappresentano altrettante garanzie indispensabili per portare a termine una sicura transazione commerciale.