Arredare con il… ROSSO

Arredare con il… ROSSO

Rossi

Qualche anno fa, a Varese, ho visitato Villa Panza e la sua splendida collezione d’arte contemporanea. Tra tutte le meraviglie che ho potuto ammirare, una mi ha colpito in modo indelebile: la stanza illuminata da un’intensa luce rossa “dall’artista del neon” Dan Flavin. Dopo pochi minuti trascorsi in quello spazio totalmente colorato di rosso, ho iniziato a sentire accelerare i battiti del mio cuore, ho provato fastidio agli occhi e un senso di disagio che mi ha costretto ad uscire. Poco dopo l’effetto era svanito. E’ in quel momento che ho scoperto il potere del rosso!

Rosso_Dan_Flavin

Il rosso è considerato il Colore per eccellenza; nell’antichità, infatti, il sistema simbolico dei colori prevedeva solo tre tinte: il bianco (visto come assenza di colore), il nero (visto come sporcizia), e il rosso (inteso come colore vero e proprio). La simbologia legata a questo colore è, pertanto, molto ricca, così come vastissima è anche la gamma di rossi che conosciamo.
Abbiamo il rosso scarlatto, vermiglione, ciliegia, corallo, cadmio, cremisi, porpora, amaranto, granata, cinabro, bordeaux e il color terracotta. La maggior parte di questi rossi ha origine naturale, poiché un tempo il colore veniva estratto da piante, molluschi, insetti… Inoltre ci sono i rossi “geografici”: il rosso di Persia, il rosso pompeiano, il rosso veneziano. E, ancora, quelli resi famosi da artisti o marchi: il rosso Tiziano, il rosso Ferrari, il rosso Valentino, ecc.
E non finiscono di certo qui… a pensarci bene sono davvero tanti!

Rossi_diverse

Applicato allo spazio, il rosso, porta con sé energia, vitalità e calore.
Ma attenzione a non eccedere!!! Per la sua intensità, il rosso, è un colore dominante e, se ci immergiamo totalmente in esso, rischiamo di agitarci, soprattutto se si tratta di una tinta accesa (scarlatto, vermiglione, cadmio…) Evitate, quindi, di applicare il rosso ad un intero ambiente: influenzerebbe la luce e si rischierebbe “l’effetto stanza di Dan Flavin”. Personalmente consiglio di utilizzare il rosso brillante solo per i complementi di arredo, magari bilanciandolo con il bianco. Se non potete fare a meno di applicare il colore della passione all’architettura, è preferibile utilizzare un rosso meno brillante. Ottimo, come insegnano gli antichi, il rosso pompeiano. E’ interessante sfruttarlo per sottolineare qualche dettaglio, come un setto o un volume strutturale. E’ adatto anche il color terracotta: trasmette calore ed energia, senza imporsi eccessivamente.

Rosso_tutti

Rosso_tuttoPer quanto riguarda gli abbinamenti, il rosso si sposa bene con il bianco. Accostato al verde, il suo complementare, dà vita ad un effetto interessante, soprattutto negli ambienti dove si svolgono molte attività.

Per i suoi risvolti psicologici il rosso viene usato soprattutto in salotto e in sala da pranzo, piuttosto che in altre stanze della casa, più intime e rilassanti.

Rosso_arredamento3

Rosso_tazzine

Per qualche suggestione legata all’applicazione del rosso in architettura, lasciatevi ispirare da questa raccolta di immagini: EYEONdesign on Pinterest

Immagine1 created by: Gloria
Immagine2 found on: Stanza rossa di Dan Flavin http://2muchclay.blogspot.it/2012/02/flavin.html
Immagine3 found on: www.pinterest.com/pin/517702919640595994/
Immagine4 found on: www.designmag.it/foto/arredare-casa-con-il-rosso_7037_3.html
Immagine5 found on: www.designmag.it/articolo/arredare-casa-con-il-rosso-un-inno-al-colore-della-passione-e-dell-eleganza/20891/
Immagine6 found on: www.cruzine.com/2011/08/18/interior-design/
Immagine7 found on: www.pinterest.com/pin/517702919640596032/

2 risposte a Arredare con il… ROSSO

Lascia un commento

5 × 4 =